VOGLIO ANDARE IN CANADA… MA POI? – Ale –

Moose

E una volta scelta una destinazione come ci si muove? Cosa andiamo a vedere? Completamente all’avventura o si cerca di prenotare le tappe importanti?

Sono due approcci molto diversi e non necessariamente in contrasto; posso prenotare solo il volo e poi, una volta sul posto, decidere cosa fare in base alle necessità o desideri del momento oppure avere un itinerario ben definito che riduce sicuramente gli imprevisti. Vi dirò come di solito faccio io…

Prendiamo ad esempio il Canada che sarà una delle mete del nostro viaggio; paese enorme, natura incontaminata e una delle densità per km2 più bassa del pianeta. Ci passeremo circa 1 mese ma, ovviamente non potremo vedere tutto perché impossibile.

In genere cominciamo dalle scelte più grandi tipo: che zona fare? Abbiamo deciso, visto che poi vorremmo andare in Alaska di concentrarci sul Canada occidentale; i due stati quindi, del British Columbia e dell’Alberta… ma anche così il territorio da esplorare sarebbe immenso. Quindi? Beh a questo punto entrano in gioco guide, internet, amici, notizie etc etc! Insomma cerco di mettere dei paletti di massima e poi lascio il resto all’improvvisazione del momento.

In questo caso le mie priorità sarebbero: Vancouver e la Vancouver Island con la città di Victoria capitale dello stato, la regione di Thompson Okanagan con il suo paesaggio dolce, i laghi ed i vigneti, la Northern Region con i suoi spazi incontaminati, i ghiacciai e i fiordi, Calgary perché, semplicemente, ci abitano degli amici che vorremmo andare a trovare, il Banff e il Jasper, parchi nazionali delle montagne rocciose tra i più recenti ed apprezzati!

Trovato l’itinerario di massima guarderei come sia poi possibile spostarsi da una destinazione all’altra. Ad una prima analisi lo spostamento i macchina, causa costi di prenotazione e il budget low cost sarebbe da escludere però, visto che il Canada non è un paese economico c’è di che approfondire.

Quali sono le alternative all’auto? Aerei, treni, bus, autostop. Scartando l’ultima opzione e tenendola come piano d’emergenza, c’è da verificare il resto. A questo punto quello che faccio è informarmi sui siti ufficiali della regione/stato per trovare i link alle aziende ferroviarie, di autobus o linee aeree. Certo il vantaggio dell’auto è quello di estrema libertà: vado dove voglio, quando voglio e con il ritmo che voglio! Le altre opzioni, inevitabilmente riducono le possibilità perché, ovviamente si deve andare da A a B, gli orari e vincolano le scelte e le rotte/percorsi non sono infiniti.

Allora ragioniamo sul costo… l’auto, ad una prima analisi, potrebbe costare circa 600 € mese, il treno non copre tutte le destinazioni che abbiamo in mente e, in più, risulta essere abbastanza costoso. L’aereo lo scartiamo e l’autobus? Greyhound copre la maggior parte delle destinazioni e le piccole compagnie locali possono coprire le altre. Fatti due conti alla fine, l’itinerario competo, euro più euro meno, potrebbe costare circa 250 € a testa… vero che al costo della macchina va aggiunto il carburante ma alla fine la differenza non è così grande. Forse la macchina, visto anche la vastità del territorio, sarà la nostra scelta.

E ‘alloggio… per l’alloggio, avendo tempo, eviterei di prenotarlo! Forse la prima notte se il volo arrivasse a Vancouver tardi ma sarebbe l’unico strappo. Di norma si trovano molti alloggi per Backpackers o molti B&B non segnalati sui soliti canali (Booking, Trivago, Venere etc) che offrono gli stessi servizi a costi ridotti e quindi più consoni ad un viaggio così lungo e ad un budget limitato!

Alternativa che stiamo scoprendo valida è www.airbnb.com, anche se, a volte, i prezzi non sono così bassi. Si affittano, direttamente da privati, case o camere condivise che offrono spesso, oltre a buone sistemazioni anche il contatto diretto con abitanti del luogo che possono consigliare mete e cose da fare e con i quali fare conversazione!

Chi di voi è già stato nel Canada Occidentale? Avete suggerimenti da darci? Voi come fareste o cosa vedreste?  Ogni vostro commento o suggerimento sarà gradito e ne faremo tesoro…

Annunci

2 pensieri su “VOGLIO ANDARE IN CANADA… MA POI? – Ale –

  1. Ciao Ragazzi, anche io adoro viaggiare, sono tornato di recente da un viaggio in USA da Miami a Chicago in auto con un bimbo di 10 mesi.
    L’auto è sicuramente la più comoda, ma il consiglio che vi do è di guardarvi bene l’intinerario io facevo spostamenti di circa 5 ore al giorno ed è abbastanza stressante, il drop-off (in USA non so in Canada) costa 500$ più tasse (Miami-Chicago) inoltre in alcune zone le strade non sono molto praticabili come ad esempio nella parte nord dell’Alaska.
    Spero di essere stato di aiuto, buon viaggio e complimenti.

    Mi piace

    • Ciao Michele,

      Ti ringrazio per i tuoi consigli… anche noi abbiamo fatto diversi viaggi in USA sempre in macchina e devo dire che, per me, sono stati sempre bellissimi! Stavolta, stando 8 mesi in giro, abbiamo un budget più limitato e stiamo vagliando le migliori alternative
      Nel 2009 abbiamo fatto 7.500 km da San Francisco a San Francisco toccando California, Nevada, Utah, Arizona, Idaho, Wyoming, Montana, Washington e Oregon! A breve lo racconteremo nel blog! Un altro due anni dopo tra Colorado, Utah, Arizona e New Mexico.
      La macchina ti da una libertà impareggiabile. certo ci sono pro e contro che dovremo valutare!
      Grazie ancora per i tuoi spunti!
      Alessandro

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...