CONSIDERAZIONI CANADESI

image

“Don Buro, dicce un po’, com’è st’America?”
“A Serafii è vasta, smisurata, immenza, se volete anche un po’ tentacolare”

Scherzi a parte… Il Canada ci ha sorpreso sotto tantissimi aspetti! È un paese sicuro, dove tutti rispettano le regole, dove ci sono delle leggi precise e chiare che tutti rispettano, dove la burocrazia è fatta in funzione dei cittadini e non per complicare la vita alle persone, un paese dove le persone sono gentili, disponibili ed aperte verso il prossimo.
Ne abbiamo viste di “cose che voi umani non potreste nemmeno immaginarvi”; Porsche Cayenne parcheggiate, in moto, in attesa del ritorno del proprietario entrato in un negozio, addetti ai lavori sulla strada che ti accompagnano sull’altro lato del marciapiede augurandoti buona giornata, macchine ferme agli Stop che aspettano per dare la precedenza agli altri, persone che chiedono scusa anche con ragione, normali cittadini che si fanno in quattro per dare informazioni, porte di casa lasciate aperte perché tanto non ruba nulla nessuno, conti dimezzati al ristorante per un leggero ritardo nel servizio!
Insomma un paese semplicemente civile ed attento. E quando vedo queste cose il tutto mi fa incazzare perché noi abbiamo tutte le possibilità per fare altrettanto ma troppo spesso ci dimentichiamo di essere potenzialmente un grande e bel paese.
Certo a volte il Canada sembra anche troppo “tranquillo” ma credo in fondo abbiano un giusto equilibrio tra il vecchio ed il nuovo mondo.
Sono vicini di casa degli USA ma sono forse distanti dai loro costumi più di quanto possiamo esserlo noi cittadini europei; hanno la giusta dose di ottimismo senza che sia cieco come quello americano, rispettano regole e leggi senza che queste vengano in qualche modo imposte come si usa fare a sud del loro confine.
Alla fine, soprattutto in British Columbia, sono molto più British, appunto, dei loro cugini dell’Ontario o dell’Alberta che forse si sono molto più americanizzati!
Certo opportunità e possibilità sono maggiori negli States ma credo che qui abbiano un maggiore equilibrio rispetto ai loro vicini di casa.
Certo se non vi piace la natura non venite in Canada… Foreste laghi e spiagge la fanno da padrone e le città, nell’ovest almeno, sono enclavi di pace e tranquillità in mezzo a paesaggi sicuramente affascinanti.
Forse un po’ monotoni… Dipende sempre da quello che si vuole nella vita ma certo, come dicevo, avremmo tanto da imparare da loro.
Comunque è stato un mese di “vacanza” dal viaggio perché tutto ha funzionato alla perfezione ed è stato fin troppo facile!
Questa notte abbiamo un aereo da prendere che ci porterà ad Hong Kong, in Cina, per poi proseguire per i nostri 3 mesi di Asia che comprenderanno anche Thailandia, Cambogia, Laos e Vietnam!
Probabilmente per un mese non saremo presenti in Facebook ma speriamo il nostro blog non abbia problemi!

Grazie a chi ci segue e ci si risente dall’Asia

Annunci

2 pensieri su “CONSIDERAZIONI CANADESI

  1. Hai proprio ragione io sono solito sintetizzare che :
    Chi ha i denti non ha il pane e chi ha il pane non ha i denti!!!

    Inoltre mi piace aggiungere che la vita e di conseguenza la natura è molto semplice siamo noi a complicarcela…..

    Non potete non aggiornare il blog… Ormai stiamo viaggiando con voi ….
    Ciaooooo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...